Categorie

FISCHIO ALL’ORECCHIO: A CHE PUNTO È LA RICERCA? 03/07/2018

Fischio All’orecchio: A Che Punto È La Ricerca?

fischio all'orecchio


C’è un fastidio del sistema uditivo che è odiato e detestato, quale? Il temibile fischio all’orecchio, o il meglio noto acufene. È la sensazione di sentire un rumore, solitamente fischi, ronzii o fruscii, nell’orecchio senza che vi sia una reale fonte a produrre quel tipo di rumore. Questa sua particolarità, per cui si sente un suono che non è reale, fa pensare che sia simile a un’allucinazione, anche se un simile paragone può far di certo infuriare chi è costretto a convivere con questo sgradevole coinquilino.

Un acufene, tanti fastidi

Benché l’acufene sia comunemente riconosciuto come fischio all’orecchio e sebbene esistano degli strumenti per accertarne la gravità – le cosiddette prove audiometriche di acufenometria – il fastidio che arreca è totalmente soggettivo. Ciò significa che sebbene l’esame possa definire il tipo di acufene di cui si soffre di lieve entità, questo può essere in verità percepito come ben più fastidioso di quanto accertato dall’analisi clinica. L’acufene, inoltre, si presenta in maniere differenti: fischio all’orecchio o a entrambe le orecchie, oppure ronzii o sibili e tutti possono manifestarsi in modo intermittente o fisso. Quale che sia la sua forma resta la sua natura fastidiosa e stressante, al punto da creare stress, nervosismo e disturbi del sonno.

Da cosa è causato il fischio all’orecchio?

Gli studi sull’acufene sono ancora in corso e stabilire una causa universale è abbastanza difficile. Al di là dei soliti consigli per proteggere l’udito e quindi dell’evento scatenante l’acufene, quali sono le teorie sull’origine del fischio all’orecchio? Attualmente si riconoscono quelle seguenti:

  • Interruzione dello stimolo uditivo e conseguente aumento dell’attività del sistema uditivo;
  • Disfunzioni al ganglio della base o ai nuclei reticolari del talamo;
  • Problemi alla plasticità corticale;
  • Neuroni spinotalamici che ricevono i segnali dalle vie spinotalamiche;
  • Altre influenze somatosensoriali;
  • Diminuzione delle funzioni inibitorie.

Quale la soluzione? Data la natura multimodale dell’acufene, non c’è dubbio che i migliori interventi siano quelli che lavorano su più fronti. Apparecchi acustici, distrazioni dal fischio all’orecchio grazie ai rumori di fondo o tecniche di distrazione dal rumore che prevedono il rilassamento. La strada per poter diminuire il fastidio provocato dall’acufene esiste ed è meglio provare piuttosto che trincerarsi dietro il muro del “non c’è soluzione”.

Napoli

80131 - Napoli (NA) Campania
Via Nicolardi, 76
Distanza dal centro: 3,67 Km
Telefono: 081440860
Partita IVA: 05289251216
Responsabile trattamento dati: Salvatore Gentile