Categorie

NELLA PERCEZIONE DELLA MUSICA LA FAMIGLIA E L’INSEGNAMENTO FAVORISCONO I BAMBINI 10/04/2018

Nella percezione della musica la famiglia e l’insegnamento favoriscono i bambini


STUDIO

Alcuni bambini fra cinque e sette anni sono stati sottoposti alla ricerca sui fattori alla base della percezione della musica. © ESPCI

Uno studio su una specifica popolazione pediatrica ha consentito di dimostrare un ruolo importante dei fattori che in particolare sono alla base della percezione della musica. Infatti, la famiglia, l’ereditarietà e l’ambiente producono effetti sui comportamenti umani che sono stati a lungo studiati.

A questo proposito, nell’ambito del concetto cosiddetto dell’elaborazione uditiva, i ricercatori della materia hanno dimostrato il ruolo relativo dell’ereditarietà o dell’allenamento nella percezione della musica nei bambini, e questo aspetto è già stato approfondito in diverse occasioni di studio, ma raramente entrambi i fattori citati sono stati indagati in maniera simultanea. Il presente studio a cura di Saransh Jain & Harshan Kumar, i cui contenuti si affrontano in questa sede, invece, rivela l’obiettivo dichiarato di identificare a titolo di esempio proprio i fattori importanti per la percezione musicale nei bambini.

Basandosi su questo principio, gli autori che hanno firmato il lavoro in oggetto hanno selezionato e suddiviso in quattro gruppi alcuni piccoli pazienti di un’età compresa fra i cinque e i sette anni. Il primo gruppo del campione presentava l’ereditarietà familiare della musica ed aveva anche ricevuto una formale educazione musicale. Il secondo e il terzo gruppo mostravano, rispettivamente, l’uno l’ereditarietà familiare della musica e l’altro l’acquisita educazione musicale, mentre l’ultimo gruppo di bambini esaminati non aveva in sé nessuna delle due caratteristiche appena descritte. Nell’ambito dell’iniziativa scientifica, sono stati somministrati test che includevano il rilevamento di melodie con differenza di sintonia, del cambio di timbro, della discriminazione e del cambiamento dell’intonazione.

Con i risultati raccolti è emerso quanto segue: ovvero, che sia l’ereditarietà familiare dell’esperienza della musica sia la formazione migliorano significativamente le abilità di percezione della musica. Le scoperte sono state discusse in termini del ruolo relativo sia dell’ereditarietà sia dell’educazione alla musica, nella percezione della musica dei bambini. L’informazione può essere utile nel definire protocolli terapeutici per bambini con disordini dell’elaborazione uditiva e nel comprendere i processi percettivi che si trovano alla base della percezione della musica in età infantile.

Fonte: Saransh Jain & Harshan Kumar HS “Relative role of heredity or training for music perception in children”. Hearing, Balance and Communication. Volume 15, 2017-2; pagg. 91-97. Ricevuto il 18 febbraio 2017, accettato il 4 aprile 2017, pubblicato online il 04 maggio 2017.

Napoli

80131 - Napoli (NA) Campania
Via Nicolardi, 76
Distanza dal centro: 3,67 Km
Telefono: 081440860
Partita IVA: 05289251216
Responsabile trattamento dati: Salvatore Gentile